Koa Bosco, la prima squadra di immigrati

 

pallone

Un calcio al razzismo. A Rosarno, città calabrese tristemente famosa per le rivolte che nel 2010 accesero il dibattito sulle condizioni dei migranti, nasce “Koa Bosco”, la prima squadra formata da immigrati che vogliono, attraverso lo sport, rendersi protagonisti di una nuova stagione all’insegna dell’integrazione e del riscatto sociale. Sbocciata da un’idea di don Roberto Meduri,  parroco della chiesa di Sant’Antonio di Padova della frazione Bosco, la squadra militerà nel campionato di terza categoria.

Comments

comments

Tags: , , ,

09 Ott 2013 alle 11.11 News

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi un commento

Commenti recenti

Link consigliati