SAN GIUSEPPE LAVORATORE

Ogni giorno, migliaia di italiani rischiano il posto di lavoro. Precarietà, incapacità industriale, corruzione, sistemi clientelari mettono a rischio la stabilità e la dignità non soltanto dei giovani che cercano un accesso al mercato, ma anche di coloro che vengono considerati un peso da aziende interessate più al profitto che allo sviluppo. Un tema importante ogni giorno, ma forse un poco di più il primo maggio: non soltanto Festa dei lavoratori, ma anche festa di San Giuseppe Lavoratore. Proprio a lui e a chi lavora è dedicata questa puntata di “A Sua Immagine”. Per capire meglio, siamo andati ad ascoltare le loro storie: la puntata vuole evidenziare la dignità del lavoro davanti alla crisi ma anche dare una nota di speranza, come quella che viene dall’azienda di pastai di Gragnano sostenuta dal progetto Policoro.

In studio, insieme a Lorena Bianchetti, avremo l’economista Luigino Bruni; dalla sede Rai di Torino, inoltre, ascolteremo la testimonianza di don Danilo Magni (dei giuseppini del Murialdo), che aiuta i giovani a realizzare nuove imprese. Infine, da Londra, l’esperienza di Francesco Di Rosario, uno dei tanti “cervelli in fuga” dal nostro Paese.

Nella seconda parte della trasmissione, in attesa come di consueto della preghiera mariana del Regina Caeli che torna su RaiUno alle 12.00 in diretta da San Pietro, torniamo in studio per approfondire la figura di san Giuseppe lavoratore: la sua figura di uomo, padre e lavoratore esemplare, e la bellezza delle opere che nascono dall’artigianato.